STRANIERO IN ITALIA
Assistenza Sanitaria

L’iscrizione al servizio sanitario nazionale è garantita allo straniero in possesso di :

· Permesso di soggiorno per lavoro (subordinato, autonomo, stagionale) o in attesa di occupazione;

· Permesso di soggiorno per motivi familiari (ex art 29 T.U.) o per famigliare di citt UE (dlgs 30/2007) o per famigliare di cittadino italiano entro il 2° grado (ex art 19 T.U.);

· Permesso di soggiorno per asilo politico, protezione sussidiaria o per “casi speciali”;

· Permesso di soggiorno per affidamento;

· Permesso di soggiorno per soggiornanti di lungo periodo UE

· Permesso di soggiorno per “cure mediche – gravidanza” (ex art 19 T.U.)

 

L’iscrizione comporta gli stessi diritti e doveri del cittadino italiano.

L’iscrizione al servizio sanitario nazionale è volontaria per:

· i genitori ricongiunti ultrasessantacinquenni, ai fini del rilascio e del rinnovo del permesso di soggiorno per motivi familiari e per avere la copertura di tutti i rischi nel territorio nazionale. In alternativa è possibile attivare un’assicurazione sanitaria;

· i cittadini stranieri con permesso di soggiorno superiore a 3 mesi, che non rientrano nelle categorie precedenti, sono tenuti al pagamento di un contributo annuale, valido anche per i familiari a carico.

Se lo straniero non è iscritto al servizio sanitario nazionale deve pagare, per l’assistenza sanitaria, le tariffe previste dalle Regioni, salvo quanto previsto in materia sanitaria da accordi o convenzioni internazionali sottoscritte dall’Italia.

Gli stranieri irregolari possono accedere alle cure ambulatoriali e ospedaliere urgenti o comunque essenziali.

CHIAMA

il nostro call center.

Interno 2 e poi interno 1

SCRIVICI DA QUI: