CONTRIBUTI E PENSIONI

Pensioni

  • La pensione di vecchiaia

La pensione di vecchiaia è una prestazione concessa, dopo la cessazione di ogni attività lavorativa di tipo subordinato,e erogata ai lavoratori o lavoratrici con almeno 20 anni di contributi  e con 67 anni di età.

 

DOCUMENTI

-carta d’identità

-codice fiscale

-IBAN

-se coniugato codice fiscale e data matrimonio

-se separato copia sentenza con omologa

-se vedovo o divorziato data variazione stato civile

-codice fiscale familiari a carico

-ultima dichiarazione dei redditi (anche del coniuge)- se lavoratore autonomo, redditi d’impresa ultimi 5 anni

 

  • La pensione anticipata

La pensione anticipata (già pensione di anzianità) è la prestazione a cui hanno diritto i lavoratori, in possesso di una determinata anzianità contributiva, indipendentemente dal requisito anagrafico, dopo aver cessato ogni attività lavorativa di tipo subordinato.

Nel sistema misto e contributivo

Fino al 31 dicembre 2026, la pensione anticipata spetta con:

  • 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne;
  • 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini.

 

Link:  https://www.patronato.acli.it/quali-le-possibilita-di-pensione-anticipata-oltre-quota-100/

 

DOCUMENTI

-carta d’identità

-codice fiscale

-IBAN

-se coniugato codice fiscale e data matrimonio

-se separato copia sentenza con omologa

-se vedovo o divorziato data variazione stato civile

-codice fiscale familiari a carico

-ultima dichiarazione dei redditi (anche del coniuge)- se lavoratore autonomo, redditi d’impresa ultimi 5 anni

 

  • la pensione supplementare

La pensione supplementare è una pensione accessoria che si aggiunge a quella già percepita.

Può spettare a chi:

  • è titolare di una pensione principalea carico dell’assicurazione generale obbligatoria e delle forme esclusive e sostitutive;
  • ha versato contributi nelle diverse gestioni previdenziali(esclusa quella dei lavoratori pubblici) non sufficiente a ottenere un’altra pensione autonoma secondo i requisiti ordinari previsti dalla legge;
  • ha compiuto l’età pensionabile prevista per la pensione di vecchiaia nel fondo dove chiede la pensione supplementare;
  • ha terminato il rapporto di lavoro dipendente.

Link:  https://www.patronato.acli.it/pensione-supplementare-quando-fare-la-domanda/

 

DOCUMENTI

-carta d’identità

-codice fiscale

-IBAN

-se coniugato codice fiscale e data matrimonio

-se separato copia sentenza con omologa

-se vedovo o divorziato data variazione stato civile

-codice fiscale familiari a carico

-ultima dichiarazione dei redditi (anche del coniuge)- se lavoratore autonomo, redditi d’impresa ultimi 5 anni

 

  • La pensione ai superstiti indiretta/reversibilità
  • La pensione ai superstiti è un trattamento pensionistico riconosciuto in caso di decesso del pensionato (pensione di reversibilità) o dell’assicurato (pensione indiretta) in favore dei familiari superstiti.
  • La pensione di reversibilità è pari ad una quota percentuale della pensione del dante causa.
  • La pensione indiretta è riconosciuta nel caso in cui l’assicurato abbia perfezionato 15 anni di anzianità assicurativa e contributiva ovvero 5 anni di anzianità assicurativa e contributiva di cui almeno 3 anni nel quinquennio precedente la data del decesso.

Link: https://www.patronato.acli.it/pensione-di-reversibilita-per-il-coniuge-superstite-con-figli/ 

 

DOCUMENTI

-carta d’identità

-codice fiscale

-IBAN con indicazione se cointestato (se conto postale serve anche frazionario)

-codice fiscale del dante causa e data matrimonio

-se separato copia sentenza con omologa

-ultima dichiarazione dei redditi

-data decesso

-se figli a carico codice fiscale

-se minori/studenti(anche universitari non fuori corso): dichiarazione frequenza scolastica

-numero di pensione del dante causa se pensionato

 

CHIAMA

il nostro call center.

Interno 2 e poi interno 2

SCRIVICI DA QUI: