LAVORO E SALUTE
Fondo vittime del lavoro per gravi infortuni

Si tratta di un Fondo, istituito con la legge finanziaria del 2007, con lo scopo di fornire un adeguato supporto ai familiari dei lavoratori/trici, deceduti a causa di incidenti mortali sul lavoro. Possono beneficiare della prestazione anche i lavoratori non assicurati dall’INAIL, come ad esempio, i militari, i vigili del fuoco, le forze di polizia, i liberi professionisti, ecc.

Sono esclusi dal beneficio sia i decessi per malattie professionali, sia per quelli riconducibili agli infortuni avvenuti prima del 1° gennaio 2007, anche se accaduti dopo tale data.

Destinatari della somma, che sarà pagata dall’INAIL, previo il trasferimento delle risorse finanziarie da parte del Fondo ministeriale sono:

· coniuge;

· figli legittimi, naturali, riconosciuti o riconoscibili, adottivi fino al 18° anno di età; fino al 21° anno di età, se studenti di scuola media superiore o professionale; fino al 26° anno d’età, se studenti universitari; in caso di maggiorenni inabili, finché dura l’inabilità;

· genitori naturali o adottivi, ma solo in mancanza di coniugi o figli, se a carico del lavoratore deceduto;

· fratelli e sorelle, sempre se a carico del lavoratore deceduto

CHIAMA

il nostro call center.

Interno 2 e poi interno 4

SCRIVICI DA QUI: