WELFARE per la FAMIGLIA
Congedi per maternità e paternità

Congedo parentale (Maternità facoltativa)

Il congedo parentale compete, ai genitori entro i primi 12 anni di vita del bambino per un periodo complessivo tra i due genitori non superiore a 10 mesi, aumentabili a 11 qualora il padre lavoratore si astenga dal lavoro per un periodo continuativo o frazionato non inferiore a 3 mesi. Detto periodo complessivo può essere fruito dai genitori anche contemporaneamente.
Nell’ambito del predetto limite, il diritto di astenersi dal lavoro compete:

  • alla madre lavoratrice dipendente, per un periodo continuativo o frazionato non superiore a 6 mesi;
  • al padre lavoratore dipendente, per un periodo continuativo o frazionato non superiore a 6 mesi, elevabile a 7, dalla nascita del figlio, se lo stesso si astiene dal lavoro per un periodo continuativo o frazionato non inferiore a 3 mesi
  • al padre lavoratore dipendente, anche durante il periodo di astensione obbligatoria della madre (a decorrere dal giorno successivo al parto), e anche se la stessa non lavora.
  • al genitore solo (padre o madre), per un periodo continuativo o frazionato non superiore a 10 mesi;

DOCUMENTI

-carta d’identità

-codice fiscale

-codice fiscale figlio

-codice fiscale padre

-tipologia di lavoro

-dati dell’azienda (busta paga)

 

 

Congedo padre

  • In presenza di determinate condizioni che impediscono alla madre di beneficiare del congedo, l’astensione dal lavoro spetta al padre(congedo di paternità). Il diritto al congedo e alla relativa indennità sono previsti anche in caso di adozione o affidamento di minori.

 

DOCUMENTI

-carta d’identità

-codice fiscale

-codice fiscale figlio

-dati dell’azienda (busta paga)

-codice fiscale della madre

 

 

CHIAMA

il nostro call center.

Interno 2 e poi interno 2

SCRIVICI DA QUI: